Deddy: Testo e video di “Cenere” tratta da “Il cielo contromano su Giove”

0
157
Deddy
(Fonte - Instagram)

Deddy ha finalmente rilasciato il suo nuovo album “Il cielo contromano su Giove” con 15 tracce, fra queste c’è “Cenere”, testo originale e video della canzone. 

L‘8 ottobre è il giorno previsto per l’uscita del nuovissimo album e super atteso di Deddy, uno fra i finalisti della scorsa edizione di Amici, che ha fatto parlare molto di se.

Il nuovo disco, composto da 15 tracce, si intitola “Il cielo contromano su Giove” e ci sono moltissime canzone che solo dai titoli sembrano poterci conquistare il cuore, come già il cantante ha saputo fare nel programma di Maria De Filippi.

Deddy
(Fonte – Instagram)

Deddy: Testo e video di “Cenere”

Testo ufficiale:

Sei nel mio letto eh

Tre del mattino

Testa sul petto eh, sembra il paradiso

Se mi vedi distratto oh, perché sto pensando che

Tu di punto in bianco oh, hai colorato me

E questa è per tutte le volte che piangi

Vai nella tua stanza e vuoi stare da sola

Questa è per te che odi stare con gli altri

Perché stai cercando una persona sola

Resti la stella più bella del cielo

Stella cadente fra le mie lenzuola

Odio passare del tempo con te, in due secondi si è già fatta l’ora

Ti chiedo scusa se non chiedo scusa

A volte sbaglio e non ti cerco

Non ti chiamo ma ti penso

E non è semplice dire cosa sei per me

Io e te siamo patine bruciate, siamo cenere

Voglio guardare le luci dell’alba sentendomi altrove

Fare mattina, sentirti vicina, non perdermi ancora

Potrebbe interessarti anche: Deddy “Tu non passi ma” testo originale e video ufficiale della canzone

E vorrei che il cielo tagliasse le nuvole e i lampi dentro di me

Per parlare di te e parlarti di me

Siamo vuoti a letto sentiamo freddo

Non guardo i tuoi occhi perché mi ci vedo

Le notti che non dormo, tra pensieri ritorni

Ti sento qui vicina a me

Ti chiedo scusa se non chiedo scusa

A volte sbaglio e non ti cerco

Non ti chiamo ma ti penso

E non è semplice dire cosa sei per me

Io e te siamo patine bruciate, siamo

Siamo libri su scaffali

Siamo il vento fra le mani

Siamo pioggia li al tramonto

Come un fioco in mezzo ai mari

E non è semplice mostrarmi diverso

A volte ci penso, sai non è semplice

Ti chiedo scusa se non chiedo scusa

A volte sbaglio e non ti cerco

Non ti chiamo ma ti penso

E non è semplice dire cosa sei per me

Io e te siamo patine bruciate, siamo

Ti chiedo scusa, oggi ti chiedo scusa

A volta sbaglio e non ti cerco

Oggi ti chiamo, poi ti tengo qui vicino a me

A dire cosa sei per me

Siamo pagine bruciate

Siamo come cenere

Potrebbe interessarti anche: Occhi verdi di Deddy: Testo originale e video ufficiale della nuova canzone

Per rimanere sempre aggiornato dalla redazione di Idealia.it su tutte le novità del mondo social e molto altro ancora, non dimenticare di iniziare a seguirci anche nei nostri profili ufficiali di InstagramFacebookTwitter e TikTok!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here