Girl Meets World: la serie televisiva Disney scatena polemica sul web.

0
127
Logo della serie Disney, Girl Meets World
Logo della serie Disney, Girl Meets World-Fonte:pinterest

Gli episodi della serie “Girl Meets World” originaria Disney sono tornati virali sul web, ma per un brutto motivo. Infatti, sono stati giudicati poco educativi ed offensivi.

L'attrice Rowan Blanchard
L’attrice Rowan Blanchard-Fonte:gettyimages

Girl Meets World: la serie Disney è tornata al centro dell’attenzione per delle polemiche. Cosa è accaduto? Scopriamolo insieme.

La Disney ha lanciato la serie televisiva “Girl Meets World” il 27 Giugno del 2014. L’ultimo episodio è andato in onda il 20 Gennaio del 2017 (72 puntate)…eh si è davvero passato tanto tempo ragazzi! La storia principale segue la vita della giovane ragazza Riley Matthews che insieme alla sua amica del cuore Maya, affronta la vita adolescenziale a Manhattan.

Le attrici principali sono Rowan Blanchard (19 anni) e Sabrina Carpenter nel ruolo di Maya (21 anni). Quest’ultima l’abbiamo vista recentemente nel film Netflix “Tall Girl”, che tra poco tornerà con un grandioso sequel.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sabrina Carpenter (@sabrinacarpenter)

In questi giorni però la serie è tornata virale sul web ed è stata attaccata ed accusata pesantemente.

Scopriamo quali sono le accuse e cosa è successo.

Su Twitter è scoppiato il caos più totale! In molti sostengono che la serie “Girl Meets World” sia poco educativa e che lanci messaggi non buoni, è stata definita problematica. Sono stati trasmessi degli spezzoni di alcuni episodi sui social e sono stati poi commentati negativamente.

Una delle scene che ha avuto più critiche è stata quella dove il personaggio di Farkle (Corey Fogelmanis) dice di poter essere autistico e i suoi amici cercano di convincerlo del contrario. In molti hanno pensato che la Disney volesse dire che essere autistici è una cosa brutta e quindi si è scatenata la polemica.

Altro momento che ha fatto scalpore è stato quando, sempre il personaggio di Farkle, ha detto ed ha spiegato il motivo per cui non crede in Dio, ovvero perché non può vederlo. Molte persone lo accusano di allontanare i bambini dalla fede Cristiana e di influenzare i più giovani a non credere nella Chiesa.

Gli attori della serie e la Disney hanno più volte smentito le accuse e hanno poi spiegato che quelle frasi non volevano influenzare nessuno e tantomeno offendere le persone. Inoltre hanno aggiunto che i messaggi sono stati “fraintesi” dal pubblico. Cosa ne pensate? Voi trovate poco educative queste scene o pensate che tutto l’accaduto sia un’esagerazione?

Seguici anche su Instagram: Idealia.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here