Rai e Blackface: Le seconde generazioni fanno fare marcia indietro sulla pratica.

0
52
Diritti umani. Fonte: Getty
Diritti umani. Fonte: Getty

Rai e Blackface: La pratica sembra vedere finalmente una fine nel suo utilizzo. Nel canale Italiano e non solo spesso si n’è fatto uso ed ora è il momento di finirla. 

Rai Logo. Fonte: Social
Rai Logo. Fonte: Social

La Blackface è stata spesso utilizzata per poter interpretare o imitare persone o personaggi provenienti dai paesi in cui il colore della pelle diventa l’unico modo per poter far capire di chi si sta parlando o a chi si sta facendo riferimento.

Ora il canale Rai si trova davanti alla scelta di tirare il freno a mano, scusandosi e vietandone l’utilizzo in programmi che vengono trasmessi quotidianamente sulle nostre televisioni.

Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

Il “Blackface”

Come abbiamo detto in televisione molte volte ci è capitato di vedere come attori cercano di calarsi nei panni di persone aventi il colore della pelle più scuro, dipingendosi la faccia.

Blackface. Fonte: Getty
Blackface. Fonte: Getty

In questo modo si continua solo ad incentivare e sottolineare l’unica “differenza” che intercorre tra i popoli. La lotta contro il razzismo e la parità dell’essere umano ha ormai varcato ogni confine. Continuare ad attingere ad una pratica simile continua solo ad essere denigratoria e razzista. 

La “Blackface” veniva utilizzata anni fa per poter spaventare i bambini. Compivano atti osceni e serviva proprio per dare una brutta impressione sugli uomini Africani alla gente.

La Rai e Blackface: Il canale si dissocia dalla pratica.

Uno dei canali più seguiti in Italia ora si sta decidendo di porre fine al suo utilizzo. Dopo soprattutto un fatto avvenuto al programma di “Tale e Quale Show” di Rai1. Condotto da Carlo Conti e Ivana Sabatini dal 2012, ha fatto traboccare il vaso con un’esibizione. 

Tale e quale Show Rai. Fonte: Instagram
Tale e quale Show Rai. Fonte: Instagram

In una delle serate, che consistono nel replicare cantanti italiani e non, nelle loro canzoni, l’imitazione del cantante Ghali è caduta nel ridicolo.

Infatti colui che si è destreggiato con un testo originale del rapper e cantautore di origini Tunisine, ha deciso di salire sul palco. Con un abbigliamento che lo fa somigliare a Ghali e non solo. Il viso dipinto di un “marroncino chiaro” è sembrato essere essenziale per potersi calare meglio nel personaggio. 

Da qui, ora la Rai ha imparato la lezione e si impegnerà a non avvalersi più della Blackface nelle sue trasmissioni.

Seguici sulla nostra pagina Instagram: idealia.it

Leggi anche:

https://www.idealia.it/2021/04/27/coprifuoco-estate-2021/

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here