Botta e risposta tra Liliana Segre e Ilaria Zeli sulla polemica dei vaccini?

0
111
Ilaria Zeli
Fonte: Social

Liliana Segre: botta e risposta sulla polemica vaccini e Green Pass con la tiktoker Ilaria Zeli? Le parole della Senatrice. Tutti i dettagli.

In queste ore, la Senatrice Liliana Segre, superstite dell’Olocausto e testimone della Shoah italiana, ha commentato, senza mezzi termini, quelle persone che fanno il paragone tra i vaccini con Green Pass e le persecuzioni che hanno avuto luogo durante la Seconda Guerra Mondiale o con il fascismo.

Leggendo le parole della Senatrice Segre, sul web, alcuni utenti hanno pensato che, solamente in parte, la donna si riferisse anche alla tiktoker Ilaria Zeli. Sarà veramente così? Scopriamone i dettagli.

Liliana Segre
Fonte: Twitter

Liliana Segre contro Ilaria Zeli?

Stanca dei paragoni, a suo dire, folli tra vaccini e Green Pass con la Shoah, le persecuzioni naziste e il fascismo, Liliana Segre ha deciso di dire la sua su tutta questa situazione, da testimone vivente dell’Olocausto.

Alcuni utenti del web hanno pensato che la Senatrice potesse avercela, solamente in parte, addirittura con la giovane tiktoker Ilaria Zeli, che ha associato il Green Pass al regime fascista, ricevendo, così, delle asprissime critiche da parte dei suoi follower e non solo.

Ma, in questo caso, è davvero così? Liliana Segre ce l’aveva davvero con Ilaria Zeli? Facciamo il punto della situazione.

@ilaria.zeliOra come ora preferisco pa versione 2🥰 ##alarm♬ Nicki Minaj “Pound The Alarm” – 백동욱 DongUk

Potrebbe interessarti anche: Covid-19: in arrivo anche la quarta dose del vaccino? La notizia clamorosa

La verità

In queste ore, la Senatrice Liliana Segre ha espresso la sua opinione su tutte quelle persone che paragonano il vaccino, o il Green Pass, alle persecuzioni naziste, avvenute durante la Seconda Guerra Mondiale, di cui la donna ne è testimone vivente o, addirittura, all’oppressione del fascismo:

“Follie, gesti in cui il cattivo gusto si incrocia con l’ignoranza: siccome spero di non essere né ignorante né di avere cattivo gusto, non riesco a prendermela più di tanto”

Ma il suo pensiero non va, da ciò che si apprende, contro la giovane Ilaria Zeli, bensì contro quanto percepito nelle manifestazioni dei No Vax che, utilizzando slogan e scritte inappropriate, avrebbero voluto far passare il vaccino contro il Coronavirus per una persecuzione razziale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Liliana Segre (@segre.liliana)

Potrebbe interessarti anche: Clamoroso: preannunciata un’ulteriore fine del mondo nel 2021. La presunta data

Cosa ne pensate, Cari Lettori? A voi i commenti.

Per non perderti mai nessuna novità seguici anche nei nostri profili ufficiali di Instagram, Facebook, Twitter e TikTok!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here