Nessun tampone gratuito ai no-vax sentenzia Bianchi, i docenti dovranno pagarli

0
64
Vaccino
(Fonte - Getty Images)

Nessun tampone verrà rilasciato gratuitamente ai docenti no-vax, lo dice Bianchi, ministro dell’istruzione. La novità. 

Il green pass è obbligatorio ormai per fare qualsiasi cosa, specialmente per chi deve stare essere in compagnia di altre persone, il ministro Bianchi aveva chiesto un decreto per tutelare i suoi studenti.

I docenti, professori di elementari, medie e superijori sono obbliganti a presentare il Green pass o un tampone negativo fatto nell’arco di due giorni, al rientro a scuola. È stato il ministro Bianchi a richiederlo.

Vaccino
(Fonte – Getty Images)

Nessun tampone gratis per i no-vax

Per i no-vax, lo ha detto il ministro Bianchi, non ci sarà nessun tampone gratuito e tanto meno Netflix gratuito, idea che era nata su Twitter per chiudere in casa i no-vax.  Il ministro ha detto infatti che sì, tutelerà i fragili, ma non chi potrà fare il vaccino.

Potrebbe interessarti anche: Verificac19 è l’app che controlla i green pass e scova i falsi, come funziona?

Sono in molti, purtroppo, i soggetti fragili che non possono sottoporsi al vaccino o ad alcuni tipi tra Astrazeneca, Pfizer, Johnson and Johnson e Moderna, ma sono ancora di più i no-vax.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da World Health Organization (@who)

Il ministro dell’istruzione ha ormai detto pubblicamente che gli studenti saranno chiamati a scuola in presenza al 100% a partire da settembre e poi, nel corso dell’anno scolastico, si vedrà il da farsi.

Ai docenti che potrebbero fare il vaccino, ma non lo faranno, nessuno pagherà i tamponi rapidi, che dovranno essere svolti ogni due giorni, per poter continuare ad insegnare nelle scuole pubbliche.

Gli insegnanti, che si opporranno alla somministrazione del vaccino, dovranno sborsare più di 1200 euro all’anno per poter pagare i tamponi rapidi in farmacia e/o nei centri.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da World Health Organization (@who)

Potrebbe interessarti anche: Twitter: in tendenza MioCuginoNews, l’hashtag che prende in giro i No Vax

Voi cosa ne pensate? Io credo che sia più che giusto tutelare i nostri studenti!

Per rimanere sempre aggiornato dalla redazione di Idealia.it su tutte le novità del mondo social e molto altro ancora, non dimenticare di iniziare a seguici anche nei nostri profili ufficiali di InstagramFacebookTwitter e TikTok!

Corbetta Giulia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here