Facebook e Instagram stanno per diventare a pagamento? IOS 14.5 all’attacco!

0
459
Facebook e Instagram - fonte Gettyimages
Facebook e Instagram - fonte Gettyimages

Da quanti anni avete installate sui vostri cellulari Instagram e Facebook? Attenzione perché queste due app sembra che stiano per diventare a pagamento molto presto. Scopriamo insieme il perché.

Nelle ultime ore a tutti gli utenti di Facebook e Instagram che hanno fatto l’aggiornamento a IOS 14.5 sono comparse alcune notifiche che tentano di convincere gli utenti delle app a dare in consenso per il tracciamento pubblicitario. Come ben sapete questo sistema è simile ai famosi cookies che tracciano i tuoi interessi e te li ripresentano sulla home dei social network.

Fra i motivi elencati destinati alla convinzione dell’utente ad accettare il consenso vi è una seconda voce: quella di mantenere gratuita l’applicazione.

Con l’arrivo dell’aggiornamento a IOS 14.5, adesso le applicazioni sono obbligate con una notifica pop-up a richiedere il consenso dell’utente per il tracciamento pubblicitario.

Instagram - fonte Gettyimages
Instagram – fonte Gettyimages

Facebook e Instagram – saranno a pagamento?

Tra i maggiori critici della novità sul tracciamento pubblicitario vi è senza dubbio il CEO di Facebook e Instagram Mark Zuckerberg che, nel tentativo non ricevere critiche e perdere utenti attivi ha acquistato le prime pagine dei giornali più importanti americani per spiegare a fondo come funziona il tracciamento pubblicitario.


Nell’immagine qui sopra, è possibile vedere un esempio della schermata che compare per avvisare l’utente della novità. La così chiamata “schermata educativa” spiega agli utenti che accettare il tracciamento pubblicitario servirà per mantenere Facebook e Instagram gratuiti e soprattutto per supportare le campagne pubblicitarie delle aziende che più investono nella pubblicità nei social.

Leggi anche: TikTok: in arrivo una nuova funzione. L’approdo delle playlist è vicino!

Quando diventerà a pagamento?

La data è ancora incerta e non definita, è anzi solo una previsione. E’ chiaro che a nessuno piaccia, non solo accettare che sulla propria home compaiano decine di pubblicità al giorno. E che oltre a queste bisognerebbe dare il consenso per avere l’accesso ai propri dati personali. A chi andrebbe che i social ci “spiino” più di quanto già lo facciano?

Instagram - fonte Gettyimages
Instagram – fonte Gettyimages

Veramente in pochi, ed è per questo che è semplice pensare a quanto siano alte le possibilità di arrivare a pagare per queste due applicazioni. Inoltre la descrizione nello store per scaricare le app, in precedenza garantiva la gratuità dell’utilizzo della stessa, mentre adesso è stata eliminata questa voce.

Infine Mark Zuckerberg ha dichiarato che esisterà sempre una versione gratuita dell’app, facendo dunque presupporre che non è esclusa l’introduzione di una versione a pagamento nello store.

Facebook - fonte Gettyimagess
Facebook – fonte Gettyimagess

Per non perderti mai nessuna novità seguici anche nei nostri profili ufficiali di Instagram, Facebook, Twitter e TikTok!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here