Anonymous: il gruppo di hacker torna all’attacco, cosa sta succedendo?

0
159
Gruppi di Hacker famosi
Anonymous - fonte: Gettyimages

Il famosissimo gruppo di hacker, Anonymous, sta tornando all’attacco in Colombia. Hackeraggi e streaming fanno preoccupare tutti.

Dopo essersi vendicati, l’anno scorso,  proprio in Italia, di tutti quelli che si erano iscritti a canali telegram di Revengeporn, il gruppo di hacker ha deciso di tornare all’opera in Colombia. 

Il gruppo di hacker mascherati da Guy Fawkes ha preso di mira un sacco di Aziende e di persone, attaccando anche i siti della sanità italiana, dell’Enel, di Vittorio Sgarbi, insomma… con loro non la spunta nessuno. 

Anonymous
Anonymous – fonte: Gettyimages

Anonymous torna all’attacco in Colombia.

Sono tornati all’attacco col botto. In poche ore sono stati hackerati i siti più importanti della Colombia: quello della Presidenza, quella del Senato e quello della polizia. Probabilmente sono gli stessi ad aver hackerato la radio della polizia dopo l’omicidio di George Floyd

Questo per protesta riguardo quello che sta succedendo in Colombia, situazione terribile che ha fatto numerosi morti. Inoltre alle undici di sera gli hacker hanno mandato in onda uno streaming di 45 minuti per far ascoltare a tutti le comunicazioni della polizia.

Quelle comunicazioni sono state ricavate dalle radio delle stesse forze armate e, ovviamente, sarebbero dovute rimanere segrete, ma per chi saprebbe hackerare anche un forno a microonde nulla rimane segreto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gretta Con Ganas (@grettaconganas)

 “Noi siamo Anonymous. Noi siamo legione. Noi non perdoniamo. Noi non dimentichiamo. Aspettateci!”

-motto di Anonymous

Si sono fermati qui? No. Questa mattina sono stati divulgati dati sensibili di 168 membri della polizia della Colombia, con tanto delle loro password. A quanto dicono loro, questo sembra essere solo l’inizio del loro attacco.

  • Potrebbe interessarti anche:

Tiktok, parto in volo: non sapeva di essere incinta e partorisce sull’Oceano Pacifico

Per non perderti mai nessuna novità seguici anche nei nostri profili ufficiali di Instagram, Facebook, Twitter e TikTok

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here