Aurora Leone non ha detto la verità? Pecchini ai The Jackal:”Siate sinceri”

0
173
Aurora smentita
(Fonte - Instagaram)

La vicenda di grave sessismo che ha visto Aurora Leone in prima linea sembra essere stata appena smentita dal Direttore della Partita del cuore, il quale smentisce totalmente la vicenda.

Come ben sapete, anche quest anno è stata organizzata la Partita del Cuore, il ricavato della quale viene abitudinariamente donato in beneficienza. E gli importi ricavati sono milioni di euro.

Saprete però che nella cena che precedeva la partita, è accaduto ad Aurora Leone, attrice dei The Jackal, un grave episodio di sessismo, del quale tutta Italia sta parlando.

La vicenda però oggi sembra essere stata smentita dal Direttore Pecchini, accusato di aver utilizzato frasi sessiste contro la stessa Aurora per invitarla ad andare via.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da temafootball24 (@temafootball24)

Aurora Leone – La smentita di Pecchini

Se non vi ricordate della vicenda, vi rinfreschiamo brevemente noi le idee: in poche parole, Pecchini ha detto ad Aurora Leone di alzarsi dal tavolo perchè lei è donna e che le donne non giocano, e come tali, non potevano stare sedute allo stesso tavolo assieme agli uomini.

Invitandola ad andare via, sembra averle anche detto frasi come:

Non posso dirti il motivo per cui non puoi stare qui, ma devi andartene”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Auróra Leone (@auroraleone)

Molti dei cantanti e attori presenti al tavolo, rimasti senza parole, hanno chiesto scusa sui social per non aver fatto niente per fermare la vicenda, e 5 di questi si sono anche ritirati, rinunciando a giocare, come Eros Ramazzotti.

Ma cosa ha detto Pecchini a riguardo? Iniziamente si è dimesso, facendolo, secondo la sua dichiarazione, per non accendere un fuoco ancora più alto che avrebbe provocato l’annullamento della partita.

In seconda linea, Pecchini però, dopo aver ricevuto migliaia di insulti, dice

Quello che chiedo ai The Jackal è di essere sinceri e di dire la verità su quanto è accaduto”

La versione di Pecchini

Poi la sua versione dei fatti:

“Mi sono dimesso per il bene della rete e della raccolta fondi, quello che chiedo ai The Jackal è di essere sinceri. Eravamo tutti nella sala del ristorante del J Hotel e io stavo andando a controllare dove si sarebbero seduti Mogol, che è il nostro fondatore, Donna Allegra Agnelli e tutti gli altri ospiti.”

Inizia così a raccontare lo scenario che precede la vicenda.

“Al tavolo della Nazionale Cantanti ci si siedono solo i calciatori e i cantanti. In quel momento i cantanti smettono di essere artisti e diventano una squadra di calcio che il giorno dopo deve scendere in campo per raccogliere fondi”

E infine:

Potrebbe interessarti anche: Codacons: si schiera a favore di Aurora Leone e incolpa ancora Fedez!

“Quindi verso di loro era stata fatta una agevolazione. Io sono andato lì e ho semplicemente detto loro: ‘Ragazzi questo è il tavolo della Nazionale Cantanti’ e gli ho chiesto se gentilmente si potevano sedere in altri tavoli. E così hanno fatto visto che hanno mangiato nel tavolo a fianco”

Termina in sua difesa.

Non so perché Aurora abbia raccontato questa storia”

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da i Sansoni (@isansoni)


Che ne pensate?
Per non perderti mai nessuna novità seguici anche nei nostri profili ufficiali di Instagram, Twitter, TikTok e Facebook!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here