Afghanistan, la tortura emotiva che da oggi dovranno affrontare le donne a Kabul

0
154
Kabul
(foto: Instagram)

Afghanistan, torture psicologiche rivolte alle donne che ancora una volta si vedono privare dei propri diritti. Ecco cosa dovrà rigorosamente cambiare. 

Come tutti ben saprete, negli ultimi giorni ci è giunta una notizia terribile. I talebani, dopo anni di prove, sono riusciti a conquistare Kabul. Questa notizia deludente e incresciosamente vera, porterà solo devastazione e privazione della libertà per cittadini del luogo.

Agli occhi nostri risulta una triste notizia che purtroppo ci ha scalfito nel profondo, agli occhi dei cittadini afghani invece risulta come una vera e propria prigionia.

Afghanistan
(foto: Instagram)

Afghanistan, le donne perdono tutti i diritti acquisiti duramente con il passare del tempo.

Questa purtroppo è una triste verità alla quale non avremmo mai pensato di assistere. Purtroppo però i talebani hanno avuto la meglio e da pochi giorni a questa parte sono i dittatori assoluti di Kabul.

Questo però non è ancora il culmine della crudeltà che i talebani hanno in serbo per loro. Precisamente per le donne che, da oggi, dovranno rinunciare ad anni agli innumerevoli sacrifici fatti.

Potrebbe interessarti anche: Cosa sta succedendo in Afghanistan? Conclusa la guerra con i talebani

Sacrifici fatti per rendere la vita di una donna afghana un po’ più leggera, perché per le donne in Afghanistan non c’è mai stata pace. I talebani sono riusciti a togliere loro la cosa più importante di tutte: La speranza di una vita migliore.

Ogni donna, di qualsiasi età, da oggi non avrà più diritti. Le studentesse con un sogno dovranno abbandonare l’università. Bruciano loro i vestiti, svuotano le loro trousse. Le donne ormai non hanno neanche più il diritto di iscriversi su un social.

Potrebbe interessarti anche: La terra trema ed Haiti è in ginocchio. Terremoto di magnitudo 7.20 (VIDEO)

E questi sono solo esempi superflui. Da oggi le donne dovranno procurarsi i chadari e dovranno indossare i burqa afgani. La legge contro la violenza fisica o sessuale delle donne, che venne approvata nel 2009, ormai non ha alcun valore.

I talebani hanno reso la donna, ancora una volta, un oggetto di proprietà dell’uomo, il quale ha diritto di fare tutto ciò che desidera sul suo corpo e nella sua anima. Una donna afghana non vedrà mai in carcere il suo stupratore.

Per rimanere sempre aggiornato dalla redazione di Idealia.it su tutte le novità del mondo social e molto altro ancora, non dimenticare di iniziare a seguirci anche nei nostri profili ufficiali di InstagramFacebookTwitter e TikTok!

Desirèe Cirisano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here