TikTok: “Fateci vedere quello che vedono i nostri figli” l’appello dei genitori

0
65
Piattaforma cinese
(fonte: social)

I genitori degli utenti minorenni iscritti sulla piattaforma, si appellano contro TikTok.  Sperando di riuscire a ricavare delle informazioni.

Nelle ultime ore la famigerata piattaforma cinese sta riscontrando dei problemi, questa infatti sta assistendo ad una vera e propria rivolta. Una buona parte dei genitori degli utenti minorenni iscritti, vuole a tutti i costi vedere in cosa i figli s’imbattono quotidianamente.

Realizzando così un algoritmo che consenta a mamme e papà di osservare precisamente tutti i TikTok visti dai figli.

TikTok
(fonte: social)

L’appello dei genitori contro la famigerata piattaforma cinese, TikTok

Tutti sappiamo che nonostante l’accesso sia effettivamente quasi vietato ai minori di una certa età, questi trovano il modo di sbarcare sulla piattaforma. Sappiamo anche che una volta iscritti, alcuni di loro corrono dei rischi davvero enormi.

La prudenza in questi casi non è mai abbastanza, soprattutto quando si parla della vita di giovani pre-adolescenti o addirittura bambini. Infatti , per quanto possa essere divertente l’utilizzo della piattaforma, bisogna stare sempre molto attenti.

Potrebbe interessarti anche: TikTok: scatta il coprifuoco per tutti i minori sul social network. Cosa cambia

Proprio per questo, negli ultimi giorni, la piattaforma cinese ha dichiarato che verranno effettuati controlli per tutelare la privacy di ogni utente minorenne.

Questo però a molti non basta, negli Stati Uniti infatti si è scatenata una vera e propria rivolta. Moltissimi genitori chiedono che venga realizzata una vera e propria funzione che gli possa permettere di visualizzare tutti i TikTok visti dai figli nell’arco della giornata.

Potrebbe interessarti anche: TikTok: morta Gina Marie Krasley, protagonista del programma “Vite al limite”

La richiesta è stata fatta grazie ad una lettera che poi è stata firmata da 1200 persone. Le quali chiedono ai sviluppatori della piattaforma di creare una account mirror, un cosiddetto profilo specchio.

Come potete notare dai link precedentemente inseriti però, le opinioni sono contrastanti. C’è chi approva questo appello e chi condanna invece i genitori che consentono l’utilizzo dei social a bambini di età inferiore anche ai 13 anni.

Per rimanere sempre aggiornato dalla redazione di Idealia.it su tutte le novità del mondo social e molto altro ancora, non dimenticare di iniziare a seguirci anche nei nostri profili ufficiali di InstagramFacebookTwitter e TikTok!

Desirèe Cirisano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here