Clamorosa la notizia di un’università contro le persone LGBTQ+. I dettagli

0
80
LGBTQ+
(Fonte - Getty Images)

Un’università cinese, più specificamente quella di Shangai, ha preso posizione contro le persone della LGBTQ+ community. Incredibile quelle che è successo.

Nel 2021 è incredibile leggere ancora di insulti, minacce e persone che ricevono violenza fisica solo perché di un altro orientamento sessuale o perché ci si identifica in quello che gli altri non sono in grado di capire.

Sicuramente, begli ultimi anni abbiamo fatto passi da gigante, anche il nostro paese finalmente sta rivedendo l’esigenza di proteggere le persone della LGBTQ+ community. Ma non ovunque nel mondo le persone sono capite. 

Lgbtq
(Fonte – Getty Images)

Università cinese contro le persone LGBTQ+

Purtroppo, in paesi come la Corea o la Cina (E non solo) le persone non sono ancora libere completamente di essere se stesse. In una società che finalmente si sta evolvendo, alcuni paesi stanno rimandando indietro anni luce.

Un esempio eclatante di un miglioramento delle condizioni di vita delle persone LGBTQ+, seppure minimo, è l’introduzione dei pronomi nel proprio profilo Instagram (Disponibile da oggi), situazione che dovrebbe avvantaggiare alcune persone.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LGBTQ+ (@lgbtq)

Sui social, come TikTok, gli utenti stanno imparando a non vergognarsi della propria natura o di quello che ci si sente di essere. In tanti mostrano i propri difetti fisici con fierezza, come le cicatrici, i peli, le smagliature.

Potrebbe interessarti anche: Gravity Falls attacca molto duramente la Disney: ipocrisia riguardo la LGBTQIA+

Altri, raccontano le proprie storie personali. Alcune persone si mostrano finalmente senza paura con i propri partner, senza stare a pensare a quello che le persone possano pensare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LGBTQ+ (@lgbtq)

Non ovunque però, c’è questo spirito di libertà. Dalla Cina, di preciso da Shangai, è arrivata la tristissima notizia che gli studenti LGBTQ+, l’università più prestigiosa della città devono compilare un form inserendo il proprio nome in una lista.

La lista identifica tutte le persone delle community e la scuola offrirà dei consulti psicologici gratuiti per far cambiare “idea” a queste persone. Come se l’amore fra persone dello stesso sesso fosse un’idea e non un gusto personale con cui, molto spesso, si nasce.

Potrebbe interessarti anche: Uno degli Avengers fa parte della LGBTQ+? I fan della Marvel hanno una prova!

Questa circolare, è stata diffusa da uno studente dell’università, di cui poi si sono perse le tracce. Non è incredibile? Speriamo, ma dubitiamo, che sia solo un brutto scherzo.

Per rimanere sempre aggiornato dalla redazione di Idealia.it su tutte le novità del mondo social e molto altro ancora, non dimenticare di iniziare a seguirci anche nei nostri profili ufficiali di InstagramFacebookTwitter e TikTok!

Corbetta Giulia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here