Fedez contro la Chiesa per il DDL Zan: “Ci dovete 5 miliardi”. Che succede?

0
171
Fedez
(Foto Getty)

La Chiesa cerca di mettere lo zampino negli affari riguardanti il DDL Zan, ma Fedez non ci sta e fa un bel Tweet infuriato. Cos’ha detto?

Anche questa volta, quando si parla di ingiustizie, ci si può aspettare il parere del rapper milanese più indignato di Italia, il re delle polemiche. L’argomento è serio ed è un argomento che sta molto a cuore al cantante.

Non esita a farsi sentire e a dire cosa pensa in nessuna situazione, figuriamoci in questo. Come dice lui stesso, è un privilegiato, puoi dire tutto ciò che vuole, come vuole e quando vuole. Anche quando si parla di Chiesa.

Cantanti italiani
(Foto Getty)

Fedez ha un nuovo bersaglio: la Chiesa. La nuova ingiustizia riguardo al DDL Zan

Come ben sappiamo, l’Italia è uno stato laico, la Chiesa ha la sua sede qui per caso, ma non fa parte dello Stato Italiano, è uno stato a sé. Quindi è come se noi andassimo dalla Svizzera a dirgli che le sue leggi sono sbagliate.

Non avremmo nessun potere a riguardo. Così dovrebbe essere con lo Stato della Chiesa, in teoria. In pratica in realtà oggi il Vaticano ha avanzato la gentile richiesta di “modificare” il DDL Zan, perché loro sono sempre stati contrari alla comunità LGBTQIA+.

Potrebbe interessarti anche: House tour nell’attico di lusso di Chiara Ferragni e Fedez, quanto vale? (VIDEO)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

A quanto pare il DDL Zan viola il Concordato poiché “limita la libertà di espressione dei cattolici”, perché ognuno deve sentirsi libero di picchiare ed insultare chiunque si voglia e per il motivo che si preferisce, mica siamo in una dittatura.

Riassumendo: il Vaticano che ha un debito stimato di 5 miliardi di euro su tasse immobiliari mai pagate dal 2005 ad oggi per le strutture a fini COMMERCIALI dice all’Italia “guarda che con il DDL Zan stai violando il #Concordato” -Fedez su Twitter

Potrebbe interessarti anche: Fedez: Frecciatine a Sangiovanni sui social. Invidia il primo posto su Spotify?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

Fedez ha sempre qualche frecciatina pungente da mandare, anche stavolta non si risparmia. Soprattutto se si parla  della legge per cui si è messo contro la Rai e, ancora una volta, il Codacons. Per fortuna con i suoi guadagni può pagare gli avvocati.

Per non perderti mai nessuna novità seguici anche nei nostri profili ufficiali di Instagram, Facebook, Twitter e TikTok

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here