Måneskin disapprovati da un noto critico americano: “Con loro il rock è morto”

0
217
Måneskin Deville
Fonte: Twitter

Måneskin sono stati aspramente criticati da un noto specialista musicale americano: “Con loro il rock è morto”. Cosa è accaduto?

Vincitrice della Sessantacinquesima edizione dell’Eurovision Song Contest e del Festival di Sanremo 2021, la band italiana dei Måneskin è sulla bocca di tutti, sia per le sue canzoni sia per i propri progetti.

Amati in tutto il mondo, ormai, i quattro ragazzi sono soggetti ad ogni critica proveniente dal mondo della musica internazionale. È quello che sta succedendo in queste ore: un noto giornalista e critico musicale ha detto delle cose molto brutte su di loro, facendo insorgere i fan.

Måneskin critiche
Fonte: Instagram

Måneskin: ancora critiche per i musicisti italiani

Band vincitrice della Settantunesima edizione del Festival di Sanremo e della Sessantacinquesima dell’Eurovision Song Contest, i Måneskin stanno ottenendo un grande successo in tutto il mondo.

Infatti, addirittura l’iconica statunitense Miley Cyrus ha affermato che nel gruppo italiano ci sono i suoi migliori amici. Mentre, un protagonista della serie del teen drama spagnolo di Netflix “Élite” ha affermato di amare il complesso musicale nostrano.

Purtroppo, non tutti sono dello stesso avviso sui Måneskin: infatti la band è stata più volte vittima di numerose critiche, come quella che stava quasi per costare la squalifica all’Eurovision 2021. In queste ore, però, i ragazzi sono tornati di nuovo nel mirino della disapprovazione: un noto critico statunitense ha riservato loro delle orribili parole.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Potrebbe interessarti anche: Måneskin “I Wanna Be Your Slave”: testo, traduzione e videoclip ufficiale

Dopo aver conquistato l’Europa intera, la band italiana sta ottenendo molti consensi anche negli Stati Uniti d’America: infatti, “Beggin” si trova nella top 10 di iTunes USA ed è in vetta della Global Chart di Spotify.

Sfortunatamente, però, non è tutto rose e fiori. Infatti, in queste ore, i musicisti italiani hanno ricevuto dei giudizi asprissimi e duri da parte del critico musicale Chris DeVille che, su un importantissimo media che si occupa di musica, ha dichiarato:

“Altro che vittoria per il rock: quella cover è atroce, un’offesa. Il loro sound è vecchio e obsoleto, non aggiunge nulla”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Potrebbe interessarti anche: Victoria dei Måneskin fa chiarezza sull’aggressione: rivelazione clamorosa (FOTO)

DeVille ha aggiunto:

“Non è poi così sorprendente che una band del genere abbia avuto successo in Europa – non pretendo nemmeno di comprendere i gusti della gente di quel continente – ma sono un po’ scioccato dal fatto che «Beggin» stia facendo breccia anche in America”

Il critico musicale, commentando, prima, la voce di Damiano David e parlando, dopo, della musica che fa la band italiana ha detto e poi concluso:

“Il timbro del cantante sembra la parola di un cantante che fa spelling della parola «rock»: r-a-w-k. La loro musica suona come una suggestione un po’ squallida di un’esibizione degli Incubus al tempo del «Sunset Strip». Prego che la loro comparsa sia un caso isolato e che non ci sarà un revival di questo di tipo di hard rock terribile. Se è questa roba che deve prendere piede qui, è meglio che il rock sia morto”

Potrebbe interessarti anche: Damiano dei Måneskin: irriconoscibile sui social, il cantante cambia look (FOTO)

I fan di tutto il mondo della band nostrana sono insorti leggendo quelle parole contro i loro beniamini e contro l’Europa. Senz’altro Chris DeVille non è stato affatto gentile. Voi cosa ne pensate, Cari Lettori?

Per non perderti mai nessuna novità seguici anche nei nostri profili ufficiali di Instagram, Facebook, Twitter e TikTok!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here